Bici Tour

Una settimana per scoprire i territori del Delta, tra natura incontaminata e talvolta selvaggia, tradizioni e prodotti tipici.

Il Delta del Po, da sempre territorio di paludi e valli, ospita una grande varietà di specie tra animali e piante tra i quali, alcuni in via di estinzione. Un viaggio su due ruote tra risaie,campagne e valli che permetteranno di ammirare più da vicino la realtà di questo parco, con una full-immersion nella natura e nelle tradizioni. Luogo di grande soddisfazione per i birdwatchers che, con un po’ di fortuna, potranno avvistare uccelli come i fenicotteri rosa, i quali stanziano principalmente tra le valli di Rosolina e Porto Tolle.

Clicca sul seguente link per avere maggiori informazioni e prenotare la tua settimana nel Delta del Po

Date disponibili:

Dal 9 al 15 GIUGNO 2020

Dal 07 al 13 LUGLIO 2020

Dal 25 AGOSTO al 31 AGOSTO 2020

Dal 15 al 21 SETTEMBRE 2020

ITINERARIO:

Lunedì: 

arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione nelle camere di Adria BnB un piccolo scorcio di natura incontaminata vicino al centro storico e a tutti i relativi servizi. Incontro con la guida Enrico Gasperi e cena in compagnia presso il Bnb o presso la pizzeria Farmacia dei Sani.

Martedì:

Giornata alla scoperta delle Ville Venete! Uno dei migliori modi di visitare le ville venete è certamente un giro in bicicletta: pedalare nella natura tra colline, fiumi e campagne lungo i più bei itinerari cicloturistici del Veneto permette infatti di ammirare da un punto di vista privilegiato i meravigliosi paesaggi in cui le ville sono inserite e consente di avvicinarsi a queste dimore con lentezza, provando quello stesso senso di meraviglia che gli antichi veneziani sentivano secoli fa. Partenza dal BnB in direzione Crespino percorrendo tutto l’argine del fiume Po. Arrivo nella città di Crespino e visita alla piazza di Fetonte. Pranzo al sacco e cena autogestita presso la cucina del BnB.

Mercoledì:

alla scoperta dell’isola di Ariano Polesine. Si parte in direzione dell’antico tipico abitato di S. Maria in Punta, con la sua chiesa costruita in una nicchia, nel punto in cui i due rami del Po si dividono, Anticamente detta “del traghetto”,esiste da prima del 1200, visita all’oratorio Sant’Antonio da Padova. Si prende ora il percorso del Po di Venezia, fino a Corbola,sviluppatasi nel ‘600 come approdo per le imbarcazioni. Di quel periodo, in Piazza Chiesa, il campanile della vecchia parrocchiale demolita. Per 12 chilometri si segue il Po di Venezia che scorre lento tra le coltivazioni,formando golene, fino a Taglio di Po,dove la Serenissima nel ‘600 decise di deviare verso est il ramo settentrionale del fiume. Dopo altri 11.5 chilometri si torna al museo della Bonifica e poi si prosegue nuovamente verso Adria. Pranzo al sacco presso il bar AlèAlè a Santa Maria in Punta.

Giovedì:

alla scoperta dell’isola di Ariano Polesine. Si parte in direzione del museo regionale della bonifica di Ca’ Vendramin, ben visibile per l’alta ciminiera, per poi proseguire verso Rivà, in vista del Castello di Mesola, sulla riva ferrarese del Podi Goro. Poche case sparse, cascine abbandonate, un piccolo campanile senza la sua chiesa, si prosegue per S. Basilio,situata su una duna fossile di epoca preistorica, la chiesetta, romanica,costruita secondo la leggenda dai paladini di Francia; all’interno della Tenuta Fornello è possibile visitare i resti di un complesso architettonico paleocristiano. Tappa successiva è Ariano.Nel Paese, sede del parco, la chiesa di Santa Maria della Neve del 1400; in piazza Garibaldi, Palazzo Zadra, costruito dagli Estensi come granaio per i tempi di carestia.

Venerdì:

Si comincia questo meraviglioso viaggio alla scoperta del Delta verso una delle principali città turistiche: Rosolina Mare. Dopo aver gustato la colazione a buffet, si parte in direzione di Cavarzere per poi salire sull’argine del fiume Adige, per poi percorrerla fino alla foce. Dalla cima dell’argine, è possibile ammirare il paesaggio circostante, un alternarsi costante di gruppi di poche case con la campagna circostante e la bellezza del paesaggio fluviale che porta sempre un po’ di brezza ristoratrice. Dopo aver passato il Consorzio di Bonifica del Volto di Rosolina si prosegue per un altro chilometro, prima di imboccare la strada laterale che porta al sotto passaggio che permette di non affrontare il traffico intenso della S.S.309. Si continua sulla strada dell’argine finché non si è arrivati a Rosolina Mare. Dopodiché si scende in prossimità del cartello che segna la vicinanza della località turistica di Rosolina Mare e delle sue spiagge. Dopo essere scesi dall’argine, ci si immette nella strada che conduce al centro della cittadina. Giunti qui ci si dirigerà verso lo stabilimento balneare Blu Marlin Beach,il quale metterà a disposizione i suoi lettini ed asciugamani per farvi provare una, breve ma intensa, vacanza nello stabilimento. Giunto il momento di ritornare a casa, si ripercorre la stessa strada oppure, come variante, si propone di passare per il centro di Rosolina e di Loreo, per ammirare delle cittadine tipiche del Delta del Po. Pranzo al sacco in spiaggia.

Sabato:

colazione a buffet, preparazione dei bagagli e scoperta della città che ha dato il nome al mare! Si parte dal BnB in direzione sud per dirigersi verso il centro dove si può ammirare la Chiesa della Cattedrale, con il suo museo; il Teatro Comunale, recentemente ristrutturato e aperto al pubblico; il Museo degli etruschi che ci mostra com’era la città e dintorni al tempo degli Etruschi aperto esclusivamente per un tour privato. Visita del famoso del Mercato di Adria. Cena finale in compagnia presso il ristorante Lo Scalo.

Per iscrizioni vai qui